Quali sono le migliori app per dormire?

Avevi mai pensato di doverti rivolgerti al mondo delle app per dormire per riuscire ad entrare facilmente nel mondo dei sogni? Ti sarai chiesto se l’infinito mondo delle app  avesse anche pensato a chi fa fatica ad addormentarsi.  Si ci hai preso, è proprio così. Molte persone fanno fatica a prendere sonno, e probabilmente fra di loro ci sono anche gli inventori delle app per dormire.

Sono molte ed ognuna sviluppa un suo particolare punto di riferimento. Alla base di tutte le app per dormire c’è la volontà di migliorare e misurare la qualità del sonno.

Come vedrai a breve, ho preparato per te una lista completa di app che potrebbero risolverti qualche problemino. Ti consiglio di non prendere la prima che leggi ma di andare fino in fondo all’articolo, magari quella giusta per te si trova proprio li.

Devi sapere che il tema del sonno è ricco di applicazioni che vanno oltre l’immaginazione. Dalle tradizionali che ti accompagnano con musica rilassante, a quelle che propongono esercizi fisici per preparare il corpo. Alcune variano la luce, ma non è finita. Oltre ad addormentarsi è pure importante svegliarsi piacevolmente. Che tu abbia uno smartphone Android o iOS, non importa, qui troverai la soluzione che fa al caso tuo.

Prenditi i tuoi 3 minuti di rilassamento ed inizia a leggere.

Dato che di app per dormire ce n’è un’infinità, ti darò le migliori che spiegherò passo-passo. Per prima cosa, cerca di capire dove installare questa app. Molti trovano più piacevole installarla sul tablet perché magari leggono qualcosa e quando si sentono pronti attivano l’app per dormire. Altri invece vogliono averla sempre con se, quindi scelgono il cellulare. Personalmente non so se è salutare avere uno smartphone vicino al letto per così tanto tempo. Magari prima di dormire togli il flag ai dati.

Un’ultima nota, visto che cerchi informazioni per dormire meglio, ti suggerisco di leggere le recensioni che gli utenti danno della singola app. Dormire è importante meglio evitare che app per dormire facciano il contrario, attivando magari la sveglia in piena notte, a causa di mal funzionamenti.

Sai perché te lo sto dicendo? perché ho letto nelle recensioni di un’app per dormire di un tizio convinto da un post. Se l’è scaricata e ha passato la notte insonne a causa della sveglia impazzita che lo svegliava proprio nel momento in cui entrava nella fase del sonno. Praticamente, dice il malcapitato: “quando mi sono alzato la mattina ero uno straccio! cerchiamo di stare alla larga da applicazioni improvvisate, che ne dici?

App per dormire – la funzione night Shift

Se hai uno smartphone o un tablet della Apple devi sapere che con l’introduzione dell’aggiornamento iOS 11, è possibile attivare la funzione Night Shift.

La funzione che propone la Apple altro non è che un abbassamento delle tonalità dei colori dello schermo, ritenuti da alcuni causa di disturbi del sonno. Al di la della teoria, sembra sensato avere una modulazione delle frequenze luminose in grado di permettere agli occhi maggiore rilassamento.

Non sono pochi coloro che ritengono che il colore dello schermo non permetta un facile riposo, impedendo di fatto alla melatonina di accompagnarci nel riposo.  Questo alert è balzato agli onori delle cronache soprattutto per i più giovani, assorbiti dagli schermi blu a qualsiasi ora del giorno e non solo. Se vuoi approfondire questo tema ti suggerisco questo link a Wikipedia, per leggerlo, visto che è in lingua inglese, ti consiglio di attivare la traduzione automatica nel tuo browser.

Se hai un device della mela morsicata con iOS 11 allora ti basterà andare nelle impostazioni e selezionare Schermo e luminosità. Noterai la voce Night Shift, premi il tasto. E’ molto comoda attivarla spostando il tastino su ON alla voce Programmato così non avrai bisogno di farlo giorno per giorno. E’ possibile, attraverso la funzione Meno calda oppure Più calda, regolare l’intensità del colore dello schermo.

Android ha la funzione Night Shift?

Il tuo smartphone Samsung o altro device che usa come sistema operativo Android, potrebbe avere una funzione simile. Per saperlo devi cercarla in impostazioni, alla funzione Schermo oppure Display.

Se non la trovi ti suggerisco una comoda app per dormire.

Si tratta di Filtro Luce Blu. la sua funzione è quella di permetterti una più riposante lettura sullo schermo del tablet o smartphone. Dello stesso tipo c’è anche un’altra app Filtro luce blu – modalità notte per emicrania.

App per dormire – Monitorare il sonno!

Passiamo alle app per dormire che monitorano il  sonno. Scaricata da milioni di utenti di Android iOS ,  Sleep Cycle alarm Clock, si siede sul trono delle applicazioni che controllano la fase del sonno. La sua missione è quella di aiutare a dormire meglio e a svegliarti cercando di capire il momento migliore, che dovrebbe corrispondere alla fase di sonno leggera.

Prima di scaricarla devi sapere che questa è un’app a pagamento. Il primo mese la puoi testare gratuitamente, dopodiché si procede ad implementazioni Premium. Se invece ritieni di voler accedere a tutte le parti comprese l’analisi delle tendenze allora dovrai pagare ben 29,99 € all’anno.

Vediamo nel dettaglio cos’è gratuito e di seguito le funzioni a pagamento.

Le funzioni gratuite di Sleep Cycle

– Analizza il sonno mediante il microfono e l’accelerometro
– Le statistiche dettagliate e i grafici giorno per giorno
– Le suonerie adatte alla sveglia
– La funzione Snooze per prolungare il sonnellino, attivabile toccandolo due volte
– La modalità del risveglio se istantanea o con inizio novanta minuti prima.

Le funzioni a pagamento di Sleep Cycle

– Le analisi delleTendenze del sonno sul lungo periodo
– Attività di confronto rispetto alle statistiche mondiali
– Facilita a prendere sonno
– Una funzione per i più analitici quella di prendere appunti per analizzare i fattori che inducono a migliorare la fase di sonno
– Un’altra nota per tener tener conto del tipo di umore al risveglio
– La funzione di Backup online
– E per concludere puoi anche portare i tuoi dati su Excel per successive analisi se ancora non ti sono bastate le precedenti.

Per iOS, oltre alle tante funzioni di analisi del sonno, sorprende la sveglia intelligente. Viene attivata dal dispositivo per polso tramite tremolio (Watch).

Ora che sai abbastanza a te la scelta. Se dovessi procedere con il download dal tuo app store, clicca sopra sul link che ti ho creato.

Devi acconsentire all’uso del microfono per attivare le funzioni di cui sopra, ovviamente è una scelta personale. Ti proporrà di fare l’iscrizione a Premium per cui ottenere il mese gratuito di prova. Ti consiglio di provarla prima gratuitamente, se noterai dei benefici potrai acquistarla in  seguito.

Runtastic Sleep Better – un’altra app per dormire

Per Android iOS è disponibile per una versione di base gratuitamente e al costo di € 1,99 per la versione PRO per Android e 2,99 per iOS. Svolge le funzione della precedente con una sveglia intelligente.

Ecco le sue funzioni in dettaglio:

– Con i grafici ti mostra le fasi del sonno della notte passata
– Ti permette di tenere traccia dei fattori che possono influenzare il sonno
– Prendi nota dei sogni
– Sveglia intelligente che personalizza il momento migliore di un intervallo
– Suonerie gradevoli.

Quando l’avrai scaricata e installata, noterai che ti da la possibilità di indicargli quali sono i fattori che possono influire sul sonno. Sono elencati, scegli quelli che ritieni giusti per te e attiva il monitoraggio.

Quando lo vorrai potrai verificare il monitoraggio del sonno. Premi su Diario  e registra delle note che di volta in volta si sommeranno alle precedenti.

Quest’app per dormire è interessante perché tiene conto dei fattori esterni che influenzano il sonno. Include anche le fasi lunari e l’analisi dei sogni.

App per dormire: i suoni per addormentarsi

Veniamo alla fase forse più importante per chi ha problemi ad addormentarsi, i suoni rilassanti.

Relax Melodies per Android e iOS

Questa app per dormire è gratuita con i banner oppure al costo variabile a seconda del periodo scelto per avere tutte le funzioni.

Nella versione gratuita hai 50 suoni differenti rispetto ai 100 per la versione PRO. Si tratta di relax per cui trovi:
– Rumore bianco – alcuni si rilassano con rumori particolari, specie i bambini – il rumore dell’asciugacapelli o di un aeroplano, come pure l’asciugatrice, l’aspirapolvere o persino il ventilatore
Suoni d’acqua – il temporale, l’oceano, le onde lente lo sciabordio dell’acqua
Musica per la meditazione – voci, strumenti e melodie d’ambiente
Suoni che provengono dalla natura  – il vento, il fruscio delle foglie, gli uccelli, un camino scoppiettante.

Suoni per il sonno per Android 

E’ un’applicazione gratuita con possibilità di avere la versione senza pubblicità a €0,99.

Come nel caso precedente si tratta di suonerie per facilitare la fase dell’addormentamento. Cosa c’è di diverso in questa? una certa capacità di riuscire a personalizzare i vari suoni proposti. Più cinguettii, meno rumore della pioggia’ si può con quest’app ben congegnata.

Diffonde egregiamente i suono ambientale influendo su particolari che possiamo scegliere. Il volume quindi porta in primo o secondo piano elementi del paesaggio acustico in maniera del tutto intuitiva.

Ecco un esempio di suoni proposti:
Pioggia rinfrescante e nel bosco – il rumore del treno – la grotta – la spiaggia al tramonto – il ruscello – la foresta pluviale,ecc..

La qualità dei suoni sono il suo punto di forza.

un’altra serie di app per dormire

  • Ambience – Suoni della natura per Android propone suoni di alta qualità ispirati alla natura. Attiva il relax e contempla anche gli animali, come il coyote, la cicala ecc. Si possono mixare i vari suoni ma solo fino a tre, poi si passa alla versione a pagamento che costa € 2,99.

  • Sleep Time (Android/iOS) – Monitora e analizza il sonno proprio come quelle descritte sopra. E’ gratuita con possibilità di accesso a tutte le funzioni proposte tramite abbonamento mensile. Su iOS costa € 29,99 euro e 2,49 per un anno. Per un solo mese 9,99. Su Android, è previsto l’abbonamento annuale di € 33,99.

Per concludere avrai notato che molte propongono abbonamenti mensili o annuali. Se per te è così importante potrebbe valerne la pena altrimenti le versioni gratuite hanno solo l’incombenza della pubblicità.

Negli app market ne trovi altre, ti suggerisco di focalizzarti sulla tua necessità, che può essere, una piacevole sveglia, oppure una luminosità controllata. Se davvero sei curioso di capire come dormi allora le app per dormire che registrano faranno al caso tuo.

Se vuoi scoprire altre app particolari dedicate ad altre esigenze puoi dare un’occhiata qui!