Ascoltare musica

Diciamolo, dopo un po’ che sei al Pc senti l’esigenza di ascoltare musica, la maggior parte delle volte si cerca YouTube ed il gioco è fatto. Praticamente il mondo intero fa in questo modo proprio perché è uno dei siti per ascoltare musica migliori.

Come tutti quelli che sono arrivati fin qui hai capito che YouTube è un metodo non proprio ideale, perché è stato studiato per far vedere i video, che adesso sono pure in Full hd. YouTube succhia una marea di dati diciamocelo, il computer rallenta e i file si aprono a scatti e non c’è cosa peggiore.

Sono certo che ti è venuto in mente ciò che hanno pensato la maggior parte di tutti quelli che vogliono l’alternativa, e qui non troverai solo un’alternativa ma una serie di alternative validissime da leggere, complete di tutorial.

Ovviamente quelli che vedrai sono tutti metodi per ascoltare musica gratis e legalmente, senza preoccupazioni di sorta. Visto che si tratta di servizi gratuiti è possibile che ci siano degli inserti pubblicitari, ma niente di che, il più delle volte si tratta di versioni free di editor per ascoltare musica che ti fanno accedere al servizio senza darti la possibilità di scaricare musica gratis, per cui sarebbe necessaria la sottoscrizione di un abbonamento.
Ci siamo, ora si può dar corso all’elencazione dei siti per ascoltare musica gratis, tieni conto che alcuni sono servizi in streaming che probabilmente conosci per la popolarità che ha ormai assunto Spotify ma anche Amazon Music, altri sono dei veri e propri motori di ricerca che trovano esattamente il file audio che hai selezionato e te ne propongono diversi tra quelli presenti in rete. Segui le informazioni che seguono, che ho scritto senza fronzoli in modo che puoi leggere la descrizione, premere il link e andare subito ad ascoltare musica.
Infine una sola segnalazione se hai intenzione di scaricare musica gratis, leggi questo link e vedrai che troverai altre possibilità, ricordando sempre che quando la musica è sottoposta a copyright scaricarla è un reato, quello di pirateria.

Spotify

E’ senz’altro il più famoso di tutti, si tratta di un servizio di streaming per cui hai la possibilità di ascoltare la musica che vuoi senza dover scaricare nessun programma sul tuo Pc. La cosa che sicuramente può interessarti è che non hai bisogno nemmeno dell’abbonamento per ascoltare musica poiché, almeno sul computer, non occorre nulla.

L’unica cosa è forse la dotazione del tuo browser del Flash Player. Collegati quindi a Spotify Web Player ed inizia a selezionare dalla barra delle ricerche la musica che desideri ascoltare. Se poi è ti piace così tanto usa la tua playlist che per te manterrà le tracce ed ogni volta che accederai online la ritroverai intatta. Dovrai sorbirti un po’ di pubblicità ma sappi che nemmeno si nota poiché viene inserito un banner ogni 3 o 4 canzoni.

La versione app invece da meno soddisfazioni per l’account gratuito, l’ascolto è random (shuffle) e non possiamo selezionarlo noi.

Se proprio si vuole evitare il fastidio di qualche banner allora si può accedere tramite un abbonamento mensile che costa 9,90 al mese. Anche qui puoi giocarti la prova gratuita di 30 giorni e così avrai accesso anche alla possibilità di scaricare musica e sentirla offline.

Difficile trovare di meglio soprattutto se il tuo scopo è quello di ascoltare musica gratis online.

Amazon Music

Un altro colosso mondiale della musica streaming.  Anche qui buone notizie perché se sei iscritto ad Amazon Prime accedi gratuitamente ad Amazon Prime Music, con una selezione di ben 2 milioni di titoli a disposizione e 40 ore di ascolto al mese. Il tutto senza pubblicità. Se vuoi ancora di più allora serve l’abbonamento a 9,99 euro al mese. I brani a disposizione sono ben 50 milioni e puoi ascoltare anche la musica offline.

Ti colleghi con il tuo account di Amazon Music ed inizi a navigare. Le possibilità sono molte, ma ti consiglio di partire dalla ricerca del brano e dalla playlist un po’ come Spotify. Sfoglia la selezione a lato con l’indicazione degli album, delle radio e tutto ciò che può interessarti.

Se sei interessato alle app allora clicca i collegamenti per scaricare la versione mobile per Android iOS, dove potrai anche scaricare musica. Direi che anche qui ci siamo, il servizio di streaming è all’altezza del suo rivale più famoso.

YouTube Music

Stiamo passando di colosso in colosso, ora tocca a YouTube Music il servizio del gigante del web, Google. In questo caso le spiegazioni sono superflue, da YouTube non ci si può che aspettare immediatezza. C’è anche una sezione “impara” dove puoi lasciare a YouTube la facoltà di capire quale genere preferisci e così lui ti propone le canzoni da ascoltare.

La cosa interessante, parlando di YouTube è che oltre ai video puoi attivare la funzione solo audio in cui appare la copertina dell’album riferito alla canzone che stai ascoltando. Il servizio in streaming è gratis con la pubblicità. Se preferisci la versione app, collegati a link di riferimento e scarica la versione per il tuo smartphone: Android iOS.

In quest’ultimo caso puoi sfruttare la prova gratuita di ben 3 mesi. L’abbonamento costa 9,99 euro per mese e 14,99 nella versione famiglia per 6 utenti. Si elimina la pubblicità e si può ascoltare la musica anche in offline. Il servizio è completo anche perché su YouTube c’è una selezione sterminata e sempre aggiornata di musica.

Deezer

Veniamo al servizio streaming online francese, rispetto al rivale svedese Spotify siamo su un altro piano anche se l’offerta è notevole e tutto sommato soddisfacente. Gli accordi con l’industria automobilistica ha permesso la presenza di Deezer anche sulle Jeep di FCA.

Stessa modalità per il Pc per ascoltare musica gratis e senza limiti se non quello di poter solo ascoltare e non scaricare musica. Come nel caso degli altri metodi che ti ho presentato c’è un po’ di pubblicità negli stessi termini. Se vuoi  avere Deezer nella sua versione abbonamento, e quindi senza pubblicità, con sbloccata la funzione scarica e ascolta offline devi pagare 9,99 euro al mese ed otterrai anche l’app che senza abbonamento funziona in modalità shuffle. Il primo mese in ogni caso è gratuito se sottoscrivi l’abbonamento.
Ti puoi iscrivere a Deezer collegandoti al sito ufficiale nel modo consueto che prevede la mail ma anche se lo desideri il tuo account a Facebook o a Google. E’ una registrazione facile e molto rapida.
Quando avrai terminato la registrazione a Deezer dovrai premere su Connessione, in alto a destra, in questo modo effettui l’accesso ed inizi a selezionare la musica che desideri ascoltare.

Come tutte le console di questo genere i riferimenti sono sempre gli stessi, la navigazione è semplificata e ti permette di usare il player con tutti i controlli del caso. A sinistra c’è il menu con le ricerche già predisposto per diversi modi di ricercare la canzone o l’album che preferisci.
n centro schermo c sono le tracce che puoi riprodurre e la finzione testo per visualizzare le tracce del testo scritte, poi hai la playlist e via così.
L’unica cosa che ti è richiesto, al pari di Spotify, è il browser con attivo il Flash Player.

JustHearlt

In questo caso si da accesso alla musica online in maniera del tutto semplificata rispetto ai concorrenti blasonati che hai letto qui sopra. Basta collegarsi al link qui di seguito di JustHearIt, per capire che qui la vita è veramente semplice.

Sei in un motore di ricerca per ascoltare musica. Quando scrivi il nome della canzone, JustHearlt scandaglia nel web e ti propone i file da ascoltare. C’è la pubblicità ma non devi nemmeno autenticarti e non richiede Flash Player. Quando hai trovato la canzone la puoi far partire e cliccando sulla freccia che trovi accanto al titolo della canzone, la puoi inviare per condividerla sui sociale network. Hai anche qui la funzione della Playlist, con l’aggiunta della Playlist similar (discover similar) per scoprire canzoni simili a quelle che ascolti e ti piacciono.
Per memorizzare la tua playlist occorre fare una registrazione del tutto gratuita.

Jamendo

Il regno della musica indipendente proveniente da tutto il mondo. E’ un’alternativa interessante anche perché qui la musica te la puoi scaricare oltre che ascoltare. Un passaggio su Jamendo te lo suggerisco anche perché qui non serve proprio nulla, ne registrazione ne Flash Player, ne ovviamente scaricare qualche programma.
Sito ben fatto e molto pratico. Trovi gli spunti che i questo caso sono necessari visto che si tratta di musica non famosa. Le playlist in particolare servono a farti iniziare, dopodiché ci sono i generi, puoi inserire il nome delle canzoni, se le conosci. Insomma un mondo diverso dai più blasonati ma che fa tendenza.

TunIt.fm

Ecco un altro modo di cercare e trovare musica direttamente dall’archivio di YouTube. Non serve nulla, nemmeno la registrazione. TunIt.fm è facile ed intuitivo. Si comporta come un normale motore di ricerca al quale aggiunge solo alcuni controlli come Genres per i generi musicali.

Dalla barra delle ricerche selezioni il brano o l’artista preferito, si avvia la ricerca su YouTube e puoi lanciare l’ascolto selezionando il risultato che ti interessa.

Pur puntando a YouTube, questo portale non riproduce il video ma solo l’audio, questa particolarità può piacere o non piacere ma di certo non consuma traffico dati eccessivo.

Non occorre registrazione, ne scaricare plug in esterni, oltre a non prevedere Flash Player per funzionare. Se invece vuoi tener traccia della tua playlist ti servirà creare un account gratuito. Con la registrazione si può interagire con Spotify.

TuneIn Radio

Dal nome si capisce cosa fa questo sito. La musica la si ascolta anche sulle radio, perché allora non unire i due tipi di servizio? I fondatori devono avere pensato proprio di focalizzare le due fonti per offrire un nuovo servizio in grado di scandagliare le due fonti da cui attingere. Vai su  TuneIn Radio e scopri questo incredibile servizio per ascoltare musica online. Tra l’altro esiste la versione per smartphone e tablet. Puoi cercare le radio divise per genere musicali.

Al pari del metodo che hai letto appena sopra, anche in questo caso nessuna registrazione, plug in da scaricare o Flash Player.

E’ certamente un modo diverso di cercare musica ma la radio ha sempre un suo fascino. Il modo di farlo funzionare è facile come del resto tutti i siti per ascoltare musica che sino ad ora hai letto in questo articolo.

Non appena collegato al sito, non devi far altro che utilizzare la barra delle ricerche in alto a destra per trovare le radio che hanno nella loro playlist le canzoni che piacciono a te, suddivisi nei generi da te preferiti. Puoi anche optare per il tastone Musica in alto a sinistra per dare un’occhiata alle stazioni radio divise per genere musicale, e come vedrai ce ne sono tanti.

Ora il gioco è semplice, quando hai trovato la tua stazione radio, attiva l’ascolto tramite il pulsante Play w la musica si riprodurrà in streaming.

8Tracks

Un modo veramente diverso per ascoltare musica. Con 8Tracks cerchi la tua canzone preferita ma non sei certo che la ascolterai subito. E già, la canzone che cerchi è contenuta nella playlist di qualcuno, per cui in realtà cerchi delle playlist non delle singole canzoni.

Si tratta quindi di un motore di ricerca per playlist condivise dagli utenti in maniera pubblica.
Non c’è che dire, è un approccio originale che ho voluto inserire alla fine e che secondo me potrebbe piacere chi cerca oltre che una canzone anche un nuovo modo per ascoltare musica organizzata secondo schemi che semplicemente non conosciamo.
L’utilità c’è nel caso in cui ci piace u certo artista e vorremmo sentire qualcosa in più di quel,particolare genere. Sarebbe difficile cercare da noi artisti simili o canzoni di quel movimento. Lo fa qualcuno per noi e gliene siamo grati, tutto qua!

Potrebbe anche servirti questo approfondimento che tratta dei programmi per scaricare musica Android se ti serve averla per il tuo smartphone.