Se ti stai chiedendo il significato di buggare vuol dire che stai giocando ai videogiochi su PS4 o Xbox, oppure hai sentito qualcuno che ne parla ma non hai capito cosa significa.

Non preoccuparti ti dirò cosa significa buggare e cercherò di darti alcune dritte. In termini generali il bug è un errore del software nella parte più importante che è il codice sorgente.

In pratica si tratta di una falla nel programma che fa succedere qualcosa di non previsto. Nei videogiochi il bug può avere un impatto insignificante oppure talvolta determinante. In italiano ormai lo si chiama bug (pronunciato bag), fino a poco tempo fa si parlava di baco o buco.

Il più famoso bug della storia è stato il millenium bug a cavallo tra il 1999 e il 2000, causato dal cambio di data nei software.Siamo circondati dai bug poiché i software si aggiornano continuamente ad una velocità tale che molto spesso non vengono testati a dovere. Gran parte degli aggiornamenti che riguardano Windows, Android, iOS sono semplici correzioni.

Dai un’occhiata ai migliori videogiochi del momento PS4

Bug o glitch – sono la stessa cosa?

Nei videogiochi il bug può essere sfruttato per battere gli avversari. Si parla di glitch quando è possibile sfruttare il bug attraverso un’azione particolare. Ad esempio in un gioco di guerra attraverso un glitch si scompare dalla mappa di gioco e si killano (uccidono) gli avversari.

Si tratta quindi di una porta segreta attraverso la quale si entra in un’area in cui gli avversari non ti vedono oppure non ti possono raggiungere. Se ricordi il film di Matrix, i protagonisti buoni sfruttavano delle porte segrete per uscire dal programma, sfruttavano dei glitch di sistema.

I videogiocatori sono spesso alla ricerca di glitch, grazie soprattutto a YouTube vengono poi messi in rete fino a quando la casa produttrice del videogame, non se ne accorge e mette una patch (una pezza).

Gli hacker si muovono allo stesso modo in rete alla ricerca di falle per riuscire ad oltrepassare la sicurezza. Il metodo più conosciuto è quello di intrufolarsi nel momento in cui questi software devono comunicare, mostrando il fianco.

Il significato letterale della parola Bug

In inglese il bug è un piccolo insetto, allora perché si associa questo termine ai computer? parliamo di molti anni fa in cui l’elettronica era agli albori. Nel 1947 si accertò che il mancato funzionamento di uno dei primi computer al mondo (il Mark II), era dovuto alla presenza di una falena.

C’è chi dice che il termine è ancora più antico e lo associa addirittura a Thomas Edison.

Ed ora una particolarità: il debugging è una procedura che usano i programmatori per controllare l’assenza di errore nel codice sorgente dei software appena scritti.

Infine non confondere il termine buggare con laggare. Il bug è un errore di programma, il lag invece è un ritardo di scambio di dati, nei giochi online. Per cui il personaggio che stai guidando oppure un tuo avversario appare in una posizione diversa da quella che effettivamente è, le conseguenze e puoi immaginare.

Il risultato del lag è che se stai giocando ad Uncharted 4, o a COD (o a qualsiasi altro gioco online), ti sparano e muori pur essendo nascosto (e viceversa).

Questo fenomeno dovuto alla lentezza dello scambio dei dati (connessioni internet insufficienti), causa parecchie discussioni tra i giocatori che vicendevolmente si accusano di usare dei trucchi.

A ben vedere esistono dei metodi per causare il lag, è la pratica del lagswitch che consapevolmente si utilizza per bloccare lo scambio di pacchetti di dati.

Il bug invece non è possibile provocarlo intenzionalmente.

Buggare – quali sono i rimedi

Da quello che hai letto sopra, mi sembra chiaro che il rimedio ad un bug lo mette solo chi può accedere al codice sorgente di un programma. Se ne sei vittima ti consiglio di aggiornarlo, e se non è disponibile un aggiornamento, ti conviene mettere al sicuro il PC o la console aggiornando i software antivirus.

Se il bug riguarda la sicurezza del Pc fai un back up. Se navighi in internet fai attenzione a quei siti dove in alto, nella barra degli indirizzi (la URL) c’è scritto “non sicuro” con una piccola i. Evita di navigare nei siti e-commerce che non sono sicuri, il minimo che puoi accettare è che inizino con https e non semplicemente con http.

Si tratta di un protocollo di sicurezza che fino ad ora si è rivelato sicuro, proprio dove si possono intrufolare gli hacker, nello scambio di dati.