Chi utilizza il computer per lavoro, sa benissimo che la durata di un hard disk interno non è infinita. Dopo alcuni anni, infatti, è normale procedere con un nuovo acquisto, in modo che le prestazioni del pc siano sempre altamente performanti.

La scelta migliore potrebbe essere quella di orientarsi verso un hard disk esterno, un dispositivo di grande utilità soprattutto quando si hanno parecchi dati da conservare. Ma qual è l’hard disk esterno che potrebbe veramente soddisfare ogni tipo di esigenza?

Hard disk esterni : le differenze

Hard Disk meccanico vs. SSD

La prima considerazione quando si decide di acquistare un’unità di archiviazione dati è se è preferibile optare per una unità Solid State (SSD) o un Hard Disk Meccanico (HDD). Sebbene i primi svolgano la stessa funzione dei tradizionali dischi rigidi (HDD), è innegabile che presentino sia pro che contro.

Un SSD è un tipo di unità dati che utilizza la memoria flash anziché i “vecchi” dischi meccanici presenti nei tradizionali HDD; per avere un’idea più chiara, è possibile pensare ad un SSD come ad una capiente Penna USB o ad una scheda SD.

Ma quali sono i pro degli SSD rispetto ai normali HDD?

  • Gli SSD leggono e scrivono i dati più velocemente
  • Gli SSD consumano meno energia prolungando la durata della batteria del laptop
  • Gli SSD non hanno parti in movimento, quindi non fanno rumore e hanno una durata maggiore
  • Gli SSD hanno un prezzo per gigabyte più alto, il che significa che hanno una capacità di dati inferiore rispetto agli HDD ad ogni dato prezzo

Se il denaro è un fattore limitante e la necessità principale è quella di avere tutto lo spazio di archiviazione possibile, è consigliabile scegliere un HDD tradizionale; questo tipo di dispositivo è ideale anche nel caso si utilizzi l’unità di archiviazione esterna principalmente per backup di dati e conservazione di dati a lungo termine.

Una volta selezionata la giusta tipologia di Hard Disk esterno, è opportuno chiarire quali siano le “dimensioni” ideali per il suddetto dispositivo. 

In realtà, sono disponibili solo due opzioni “reali” e la scelta giusta è determinata spesso dalla tipologia di configurazione richiesta. 

Le unità dati esterne sono disponibili in due forme: l’unità da 3,5 pollici e l’unità da 2,5 pollici.

Negli HDD, i dati sono archiviati su dischi di metallo, il che significa che sono necessari più dischi per una maggiore capacità di dati. Per questo motivo, gli HDD tendono ad essere di 3,5 pollici con una capacità massima di 12 TB mentre gli HDD laptop tendono ad essere di 2,5 pollici con una capacità massima di 5 TB.

Gli SSD, al contrario, non hanno parti mobili, quindi sono solitamente più piccoli degli HDD. La maggior parte degli SSD si presenta con un fattore di forma da 2,5 pollici. 

Nel caso si verificasse l’eventualità di dover utilizzare un SSD da 2.5 pollici in un case da 3.5 pollici, è opportuno dotarsi di uno specifico adattatore.

E’ bene precisare che, qualunque sia la tipologia di hard disk esterno prediletta, tutte le unità esterne, si collegano al Pc o laptop tramite le tradizionali porte USB.

Specifiche e prestazioni degli Hard Disk Esterni

Nel corso degli ultimi anni, anche le prestazioni e la caratteristiche tecniche degli hard disk esterni sono molto cambiate. Al giorno d’oggi, questi dispositivi di archiviazione dati sono molto più capienti rispetto a quelli normalmente utilizzati fino a 10 anni fa e presentano specifiche decisamente più interessanti, sia dal punto di vista della velocità di scrittura che della trasmissione di dati. 

Tra le caratteristiche che è sempre bene conoscere e valutare con attenzione per poter scegliere un buon hard disk esterno, troviamo : 

Capacità di memoria: gli HDD sono disponibili in una vasta gamma di capacità di memoria, con un limite di 16 TB per unità a causa di limitazioni fisiche. Gli SSD risultano in linea di massima meno capienti e i dispositivi di questa categoria a livello consumer si attestano intorno ai 10 TB per unità.

Velocità di trasferimento : le prestazioni di un HDD di livello consumer sono determinate da molti fattori, ma i giri al minuto (RPM) sono sicuramente una delle caratteristiche iù importanti. RPM più elevati comportano un trasferimento più rapido dei dati da e verso l’unità.

Velocità SATA dell’unità : un’unità moderna di archiviazione esterna potrebbe essere classificata come 3.0 GB / se 7200 giri / min. Quel primo valore è la velocità SATA, che descrive la velocità massima teorica di una connessione SATA. Nessun HDD può trasferire dati a quel tipo di velocità, in realtà. Tuttavia, un’unità a 7200 RPM sarà sempre più veloce di una a 5400 RPM.

Spazio nella cache : quando un disco rigido deve trasferire dati, utilizza un’area speciale di memoria incorporata chiamata cache (o buffer). Una cache più grande consente ai dati di trasferirsi più rapidamente perché è possibile archiviare più informazioni contemporaneamente. I moderni HDD possono avere dimensioni della cache che vanno da 8 MB a 256 MB.

Tempi di accesso: gli HDD tradizionali presentano un paio di fattori che influiscono sulle prestazioni, come il tempo impiegato dal lettore per “posizionarsi” per leggere o scrivere dati sull’unità. Sebbene sia vero che due unità a 7200 RPM potrebbero funzionare diversamente (ad esempio, una di esse potrebbe essere più lenta nel riposizionare il lettore del disco), non esiste un modo standard per confrontare i tempi di accesso.

Per gli SSD, è necessario controllare dati relativi alle velocità sequenziali di lettura e scrittura (chiamate anche velocità di lettura e scrittura sostenute). 

Tasso di fallimento: poiché gli HDD hanno parti mobili, è inevitabili che il meccanismo complessivo possa usurarsi nel tempo, anche se non tutti gli HDD si consumano alla stessa velocità. Alcuni modelli sono soggetti a guasti entro 12 mesi, mentre altri hanno una durata media superiore ai sei anni. 

Nel complesso, i moderni SDD tendono a durare più a lungo (con un tasso di fallimento medio di 2,0 milioni di ore) rispetto ai moderni HDD (tasso di fallimento medio di circa 1,5 milioni di ore). Tuttavia, per l’archiviazione a lungo termine gli HDD risultano ancora più durevoli rispetto agli SSD.

Hard Disk esterni : quali sono i dispositivi migliori?

WD My Passport (5TB)

Pro : 

  • 5 TB è la massima capacità portatile a singola unità
  • Piccolo e leggero
  • Crittografia hardware AES-256 con password

Contro : 

Al prezzo di listino, la versione da 5 TB ha un costo per gigabyte più elevato rispetto alla versione da 4 TB.

La combinazione di prestazioni stabili e performanti, di una crittografia hardware eccellente e di utilities funzionali rende WD My Passport da 5 TB un valido alleato per il backup quotidiano di dati sensibili o per l’archiviazione di una vasta raccolta di video, foto e documenti.

LaCie 2big RAID

Pro:

  • Può utilizzare RAID 0 per velocità e capacità superiori, RAID 1 per il mirroring dell’unità o JBOD (RAID disattivato).
  • Garanzia di cinque anni con Data Rescue
  • La presenza di unità hot-swap

Contro :

  • Prezzo elevato per gigabyte
  • È necessario scaricare i programmi di utilità per gestire l’unità
  • Lo slot di blocco Kensington protegge solo il case, lasciando le unità facilmente rimovibili

Progettato per i videografi e tutti quesi professionisti della grafica che gestiscono regolarmente quantità elevate di dati, l’unità LaCie 2big RAID combina due unità hot-swap ad alta capacità con una varietà di impostazioni per la massima flessibilità e protezione dei dati.

SSD portatile X5 Samsung

Pro:

  • Velocità di trasferimento dati estremamente elevate, grazie alle interfacce Thunderbolt 3 e PCIe NVMe.
  • Molteplici opzioni di capacità
  • Design elegante

Contro: 

  • Piuttosto costoso
  • Peso decisamente elevato
  • Nessun supporto USB

L’elegante e costoso SSD X5 portatile Samsung offre lo storage esterno a singola unità più veloce che si possa trovare in questa categoria, ma è adatto principalmente ai professionisti che utilizzano Mac di ultima generazione.

Western Digital My Passport Wireless SSD

Pro:

  • Durevole
  • Lettore di schede SD incorporato e porta USB
  • Supporto Plex

Contro:

  • Costoso
  • Nessun supporto Thunderbolt

Western Digital My Passport Wireless SSD è decisamente costoso, ma questa unità di archiviazione esterna ricca di funzionalità può fare molto di più che trasferire semplicemente file in modalità wireless.

Hub Seagate Backup Plus da 6 TB STEL6000100

Pro:

  • Ottima capacità
  • Ottimo rapporto qualità-prezzo
  • Ottime prestazioni in termini di velocità di scrittura e trasferimento dati

Contro:

Un eccessivo numero di connessioni interrotte

Anche per via del costo decisamente concorrenziale di questo dispositivo, l’hub Seagate Backup Plus merita più di un’attenzione.

Questo hard disk esterno ospita un’unità SMR (Shingled Magnetic Recording), che consente la presenza di più bit fisici di memoria nello stesso spazio senza ridurre la dimensione dei bit. Questa unità è disponibile nelle versioni da 3TB, 4TB, 6TB e 8TB ed è veloce e flessibile. Questa unità di archiviazione esterna raggiunge una velocità di scrittura di circa 107 Mbps, un valore decisamente valido per un dispositivo di questa categoria.