E’ tornato a funzionare anche meglio di prima, il famoso motore di ricerca per torrent, il Corsaro Nero. in questo tutorial scoprirai come si accede facilmente e in totale sicurezza.

Se cerchi file torrent questo motore di ricerca italiano è uno dei più famosi. Per un certo periodo di tempo de il Corsaro Nero se n’era persa ogni traccia.

Il motivo è semplice: ha cambiato dominio internet, ed ora ci puoi accedere in maniera diretta.

Un chiarimento è d’obbligo: sui siti di Torrent è facile infrangere la legge che riguarda il copyright, per cui chiarisco che non è mia intenzione promuovere il download di file sottoposti alle leggi sul diritto d’autore, il contenuto che leggerai ha solo lo scopo illustrativo.

Come accedere a Il Corsaro Nero

Probabilmente sei a conoscenza del fatto che alcuni siti che si muovono in un’area ai limiti delle leggi che riguardano il diritto d’autore non possono essere considerati sicuri.

I dati personali possono essere prelevati per fini non meglio specificati, per questo motivo per accedere al sito de Il Corsaro Nero è meglio farlo mediante sistemi differenti da quello consueto.

L’unico sito funzionante di riferimento è quello di unblockall, altri che trovi in rete non sono attendibili per cui non tenerne conto, anzi sono pericolosi

Il motivo per cui esistono diverse copie di Il Corsaro Nero è semplicemente quello di spargere virus e fare fishing.

Una volta entrato nel sito avrai bisogno di un programma adatto per scaricare file torrent gratis. Di seguito te ne indico alcuni tra i più famosi e usati.

uTorrent: Client Torrent Gratis

Ecco il più famoso programma per scaricare torrent gratuitamente. Il motivo per cui molti lo preferiscono è la leggerezza di funzionamento.

Un altro vantaggio di uTorrent è la possibilità di rimanere sempre aggiornato tramite l’iscrizione ai feed RSS.

Si installa su qualsiasi sistema operativo (oltre a quelli desktop, anche Android) e mediante uTorrent Remote lo controlli da remoto.

I problemi segnalati dagli utenti riguardano la presenza di molta pubblicità e la facilità di installarsi software indesiderati.

Qualche difficoltà c’è anche per la funzione ricerca, mancante.

qBittorrent: l’alternativa a uTorrent

aBittorrent è l’alter ego di uTorrent per molti versi. La sua fruibilità è maggiore grazie alla grafica più pulita e priva di messaggi pubblicitari.

C’è il web incluso e il lettore RSS, oltre alla funzione Remote. La gestione dell’accesso è più completa per la presenza di crittografia della password e per la navigazione anonima.

Installabile con qualsiasi sistema operativo offre la possibilità di scaricarsi l’app per sistemi Android.

Questo software potrebbe aver bisogno di gestire maggiori risorse ma è un difetto accettabile.

BitTorrent: Scaricare Torrent Gratis

Molto simile a uTorrent tanto che si può confonderli. La sua utilità c’è proprio quando non si riesce a scaricare file da un altro programma per file torrent.

BitTorrent si installa su qualsiasi sistema operativo desktop e occupa poco spazio. Per contro bisogna sorbirsi un bel po’ di pubblicità proprio come uTorrent. Allo stesso modo bisogna stare attenti a non fare download di software non richiesti.

Altri programmi per scaricare torrent gratis

Di seguito ti indico altri programmi del tutto similari ai precedenti che puoi facilmente trovare in rete:

  • Deluge – Download simultanei e gratuiti, possibilità di plugin per ampliare le possibilità. Facile da usare, manca la funzione di ricerca.
  • BitLord – Prevede la crittografia per la sicurezza della password, riproduce audio e video per mezzo di Chrome. Bisogna fare attenzione a scaricare programmi indesiderati ed invasivi già al momento del download del software.
  • BitCometScansiona i virus e già questo depone a suo favore. Lo si può gestire un po’ come si vuole visto che è configurabile da utente. C’è la chat ma anche la pubblicità.
  • ZBIGZ – facile accesso con semplice registrazione, va usato se si hanno limitazione di accesso ad altri programmi di torrent. la versione premium offre la crittografia profonda. C’è la versione in app, per le URL https occorre abbonarsi.
  • Vuze browser integrato, collegamento diretto ad iTunes, anch’esso facile da usare ed estendibile. Prevede pubblicità e una volta installato incorpora una barra di ricerca nel browser che comunque può essere tolta.
  • FrostWireSenza pubblicità risulta semplice e prevede anche la possibilità di contattare altri utenti mediante chat. Solito problema dei file indesiderati scaricati durante l’installazione.
  • FileStream.mIP privati, è uno dei più sicuri per il trasferimento dei file. Gestibile anche da mobile, si presta per la sua flessibilità di mettere un file dietro l’altro in download automatico. E’ prevista anche una versione a pagamento che prevede la scansione antivirus.

Il Corsare Nero – cambio del DNS

Succede di non poter accedere a Il Corsaro Nero perché risulta irraggiungibile dal proprio browser. Una strada praticata è quella di cambiare il DNS con quello che viene fornito da Google.

Il DNS è un semplice indirizzo scritto in numeri anziché in lettere. Sarebbe molto complicato scrivere una serie di numeri anziché un testo, questo lavoro lo fa il provider internet.

Tieni conto che in tema di sicurezza il cambio di DNS è abbastanza rischioso poiché espone il proprio indirizzo IP con tutte le conseguenze che se ne possono trarre. Per questo motivo questa tecnica è da sconsigliare.

Il Corsare Nero – connessione VPN

Questo metodo è invece molto sicuro anche se bisogna perderci un po’ di tempo. L’indirizzo IP sarà al sicuro dai malintenzionati poiché viene mascherato.

Puoi accedere con VPN a questi siti de Il Corsaro Nero:

  • ilcorsaronero.pizza
  • ilcorsaronero.vip
  • ilcorsaronero.ch
  • ilcorsaronero.live
  • ilcorsaronero.cc

Mentre il link che hai visto in alto è quello diretto via proxy.

VPN Gratis per accedere a Il Corsaro Nero

Navigare in anonimato e senza che si venga tracciati a livello geografico si può attraverso uno strumento che si chiama VPN. Oltre a ciò si può passare i limiti imposti dalle regole restrittive di molti paesi e oscurare il proprio IP.

Non c’è bisogno essere esperti per usare una Virtual Private Network (VPN). Il problema sorge dal fatto che ormai siamo tutti tracciati dai cookies per cui ci viene mostrato solo ciò che sembra attinente ai nostri gusti e tendenze.

Un bel limite davvero poiché consiste nel non avere più a disposizione il mondo ma solo la parte addomesticata dei mini software che vengono di volta in volta installati nel nostro Pc mentre navighiamo.

Purtroppo se da una parte ci si protegge dall’eccessivo utilizzo di cookies dall’altro è innegabile che la VPN fa accedere a siti di streaming dove si possono vedere gratuitamente programmi che normalmente sono a pagamento, tipo partite, concerti ecc.

In caso di siti di torrent la VPN è suggerita proprio per proteggere i propri dati sensibili dal fishing.

Prima di segnalarti i siti utili per le VPN gratis è bene chiarire che si tratta di scaricare un software che è in grado di generate una connessione privata che si sceglie quando la si fa partire.

Ecco la lista dei siti delle VPN:

  • OperaVPN – copertura completa senza limiti molto usata ma che non fa per chi vuole scaricare file torrent. Ho voluto segnalartela ugualmente poiché potrebbe venirti utile visto che non ha limiti di traffico. Scaricarlo è semplice poiché basta la registrazione con mail.
  • ProtonVPN – senza necessità di loggarsi, libera anche se un po’ lenta. La versione PRO ti fa velocizzare i download.
  • Windscribe – 10 GB di traffico dati come limitazione, a fronte di una notevole stabilità e soprattutto libertà per navigare tranquillamente in moltissimi paesi come USA, Canada, Gran Bretagna, Lussemburgo, Svizzera, Hong Kong e molti altri ancora.
  • Betternet – è gratuita se ti guardi video pubblicitari, non c’è bisogno di login.
  • HIDEme – solo 2 GB di traffico dati per navigare in 45 paesi. Buona connessione che si può accelerare passando al servizio premium.
  • TunnelBear – appena 500 Mb di traffico dati nella versione gratuita del software. A suo favore c’è l’interfaccia simpatica e fruibile.

Corsaro Nero non funziona: ecco le alternative

Può accadere che il Corsaro Nero non funzioni. Come tutti i siti che offrono questo tipo di servizio, vi è spesso la necessità di cambiare dominio e di rendersi irrintracciabili per un po’ per sfuggire al controllo delle autorità.

Esistono comunque delle valide alternative al Corsaro Nero a cui si può fare riferimento nel caso in cui il sito principale non dovesse essere raggiungibile, o comunque non dovesse funzionare nella maniera corretta.

Cultura Digitale

E’ un sito nuovo, creato dopo la chiusura definitiva di TNT Village. TNT Village ha avuto nel corso della sua storia diverse vicissitudini, che lo hanno portato più volte ad essere chiuso per poi essere puntualmente riparto. L’ultima chiusura sembra però che sarà definitiva, dal momento che è stato uno dei fondatori a spiegare la vicenda.

Chi era abituato a trovare in rete il materiale cercando su TNT Village può però rallegrarsi per la creazione di Cultura Digitale, un portale che di fatto raccoglie tutto il database che era prima disponibile sul TNT Village.

Sul sito si può trovare davvero di tutto, dalle serie tv ai libri. Molto vasto il catalogo di film, che include anche quelli di recente uscita.

The Pirate Bay

Tra le alternative non si può ovviamente dimenticare di citare The Pirate Bay, che è il vero emblema del mondo torrent. Non a caso questo portale è stato inserito tra i migliori siti di torrent al mondo, non solo per l’elevato numero di utenti che ogni mese lo visitano, ma soprattutto per il ricco database che raccoglie file di diversa natura.

Limetorrents

Limetorrents è il sito web che si rivolge a coloro che desiderano effettuare il download con torrent verificati. Nella home è presente una comoda barra di ricerca, in cui inserire il nome del file che si desidera individuare.

Per rendere la ricerca più specifica e restringere il numero di risultati, è possibile selezionare una delle categorie disponibili, in modo che la ricerca si focalizzi solo su quella. Su questo portale si possono trovare torrent per film, musica, serie tv, giochi, anime ed anche materiale erotico.

KickAss Torrents

Un altro portale molto conosciuto e che merita di essere inserito nella lista delle alternative al Corsaro Nero è KickAss Torrents. Fondato nel 2008, nel giro di pochi anni ha visto crescere esponenzialmente la sua fama, al punto che nel 2015 si è classificato al primo posto nella lista dei siti di torrent più visitati al mondo.

Nel 2016 le autorità hanno costretto il portale a chiudere ed hanno addirittura portato all’arresto di due membri dello staff. Dopo un periodo di chiusura, il portale è stato riaperto ed offre le stesse funzionalità di sempre, l’unica differenza è la grafica che è stata rivista rispetto alla versione precedente.

Per controllare se il sito web è stato bloccato nel proprio paese e per capire come muoversi è utile fare una ricerca su Google con la chiave di ricerca KAT status. Aprendo il primo risultato si potranno avere informazioni sullo stato del portale, ad esempio al momento della stesura di questo articolo KickAss Torrents risulta bloccato in India.

Conclusioni

In questa guida abbiamo capito cos’è il Corsaro Nero e quali procedure e strumenti utilizzare per accedere al servizio. Abbiamo visto anche che talvolta il sito non è accessibile e che può dunque essere utile affidarsi ad una delle alternative disponibili in rete.

Si ricorda che scaricare file dalla rete è illegale se questi sono coperti da diritto d’autore e vengono scaricati senza le dovute autorizzazioni. Informatizzato.it si occupa dell’argomento a scopo informativo, non intende in alcun modo incitare la pirateria online e spingere a commettere degli atti illegali.