Come convertire il BIOS da legacy a UEFI in Windows 10

Nelle versioni precedenti di Windows, eri costretto a reinstallare l'intero sistema operativo se volevi convertire il BIOS legacy o Master Boot Record (MBR) in UEFI o GUID Partition Table (GPT). Tuttavia, in Windows 10, è stato introdotto da Microsoft un nuovo e semplice strumento chiamato MBR2GPT. Ti consente di convertire da il BIOS da legacy a UEFI con solo due comandi.



Ecco come puoi convertire il BIOS da legacy a UEFI in Windows 10.



Perché convertire da BIOS legacy a UEFI?

Probabilmente hai qualche idea del motivo per cui vorresti passare dal BIOS legacy a UEFI, ma giusto per conferma, ecco cosa devi sapere. Sia il BIOS che l'UEFI svolgono la stessa funzione sul tuo PC, ovvero il software integrato nel chip della scheda madre che ti consente di controllare varie cose importanti di basso livello.


Il tuo BIOS/UEFI ti consente di controllare cose come l'ordine di avvio, l'hardware connesso, la velocità della ventola, le luci fisiche sul tuo computer e l'ora del sistema. Le moderne schede madri ti consentono persino di fare undervolt e overcloccare la tua CPU! È roba potente.


UEFI è fondamentalmente il nuovo BIOS, che esegue lo stesso lavoro ma meglio. Con UEFI, ottieni tempi di avvio più rapidi, capacità di unità più elevate, metodi di aggiornamento e supporto driver migliori e una modalità a 64 bit (dove il BIOS è solo a 16 bit).


In altre parole, passare a UEFI è un bell'aggiornamento e vale la pena farlo. Nota che anche i computer moderni tendono a chiamare ancora il software della scheda madre BIOS, anche se tecnicamente si tratta di UEFI.



Cose che devi sapere prima di iniziare

Sebbene convertire il BIOS legacy in UEFI in Windows 10 sia facile, ci sono alcune cose che dovresti sapere e fare prima di procedere.

  1. Non ci sarà alcuna perdita di dati durante la conversione del BIOS legacy in UEFI. Tuttavia, per precauzione, esegui il backup del sistema.

  2. Dovresti utilizzare Windows 10 v1703 o versioni successive. Se non sei sicuro, premi Win+R, digita winver e premi Invio. Sulla seconda riga, dovresti vedere "versione 1703" o successiva.

  3. Il disco che stai cercando di convertire non dovrebbe avere più di tre partizioni. Se hai più di tre partizioni sull'unità di installazione di Windows 10, unisci o elimina le partizioni in eccesso.

  4. Se utilizzi BitLocker per crittografare il sistema, dovrai decrittografare l'unità e disabilitare la protezione BitLocker prima di avviare il processo di conversione. Con la protezione BitLocker attivata, Windows 10 non può convertire l'unità da BIOS da legacy a UEFI.

  5. Dopo la conversione, potrebbe essere necessario modificare le impostazioni del firmware della scheda madre da Legacy BIOS a UEFI. A seconda del produttore della scheda madre, la procedura per passare da una all'altra sarà diversa. Tieni a portata di mano il manuale della scheda madre per semplificarti le cose.



Verifica se stai utilizzando il BIOS legacy

L'ultima cosa che devi controllare è se stai effettivamente usando il BIOS legacy. Dopotutto, è inutile eseguire la conversione se stai già utilizzando UEFI.


Per scoprirlo, cerca "Crea e formatta partizioni del disco rigido" nel menu Start e premi Invio per aprire lo strumento Gestione disco. Ora, fai clic con il pulsante destro del mouse sul disco di installazione di Windows e seleziona "Proprietà".



Nella finestra delle proprietà, vai alla scheda "Volumi". Qui, se vedi "Master Boot Record (MBR)" accanto a "Stile partizione", stai usando il BIOS legacy. Se, d'altra parte, vedi "Tabella di partizione GUID (GPT)" come nell'immagine qui sotto, allora sei già su UEFI e non devi fare nient'altro.




Convertire da BIOS legacy a UEFI

Dopo aver confermato di essere su Legacy BIOS e aver eseguito il backup del sistema, puoi convertire il tuo BIOS legacy in UEFI.


1. Per convertire, devi accedere al prompt dei comandi dall'avvio avanzato di Windows. Per questo, premi Win+X, vai su "Chiudi o esci" e fai clic sul pulsante "Riavvia" tenendo premuto il tasto Shift.


2. L'azione precedente riavvierà il sistema alla schermata di avvio avanzato. Qui, vai su "Risoluzione dei problemi -> Opzioni avanzate" e seleziona l'opzione "Prompt dei comandi".

Opzioni avanzate di avvio di Windows 10

3. Convalida il disco che stai cercando di convertire. Digita il comando seguente e premi Invio:

mbr2gpt /validate

Se vedi il messaggio "Convalida completata con successo", puoi procedere al passaggio successivo. Se vedi errori, il tuo disco o sistema potrebbe non soddisfare i requisiti di conversione.


Se hai problemi con la convalida a questo punto, inserisci il seguente comando:

mbr2gpt /validate /allowFullOS

4. Dopo aver convalidato il disco, esegui il comando seguente:

mbr2gpt /convert

Non appena eseguito, Windows 10 avvierà il processo di conversione, ovvero aggiungerà tutti i file di avvio UEFI e i componenti GPT richiesti, quindi aggiornerà i dati di configurazione di avvio.


5. Riavvia il sistema, avvia la schermata delle impostazioni del firmware della scheda madre e cambiala da BIOS legacy a UEFI. La procedura per passare da BIOS legacy a UEFI dipende dal produttore della scheda madre. Consulta il manuale della tua scheda madre per i passaggi esatti.


6. Dopo l'avvio di Windows 10, puoi verificare se la conversione è andata a buon fine o o meno. Proprio come prima, apri la finestra delle proprietà del disco dallo strumento Gestione disco e vai alla scheda "Volumi". Qui dovresti vedere "Tabella di partizione GUID (GPT)" accanto a "Stile della partizione".

0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Resta Informatizzato

Non perderti mai un nuovo post.

Grazie per l'iscrizione!