Chi si intende di SEO conosce il valore che ha la link building per incrementare l’autorevolezza del proprio sito o blog. Pubblicare guest post è una delle strade migliori per fare crescere il proprio sito. Prima di capire come fare a pubblicare dei buoni guest post, vale la pena spendere due parole sul perché un guest post fatto in maniera corretta possa far crescere il proprio sito web. Innanzitutto per guest post si intende semplicemente pubblicare un articolo su un sito altrui che in poche parole sponsorizzi il proprio sito. Detto così sembra un’operazione di co-marketing o collaborazione editoriale, ma non è proprio così.

Per comprendere l’importanza di un guest post occorre capire almeno genericamente come funziona l’algoritmo di Google. Sebbene siano pochissimi coloro che conoscono il funzionamento di determinazione della classifica dei risultati di ricerca (SERP), grande importanza Google la attribuisce all’autorità del sito. Questa caratteristica viene determinata da diversi fattori, tra i quali ci può essere la vecchiaia del sito, la qualifica dell’autore dell’articolo e il numero e l’importanza degli altri siti che ne parlano, citandolo direttamente oppure linkandolo.

L’obiettivo principale di chi pubblica i guest post quindi non è quello di aumentare le visite attraverso un link abilmente posizionato in un altro sito, ma quello di ottenere importanza per il fatto che il sito in questione viene citato e linkato. In termini tecnici, parlando di SEO si parla di “juice” tra il sito che linka e quello che viene linkato. Il sito ospite del guest post spreme parte della sua autorità al sito linkato. In linea di massima il concetto è questo a cui bisogna aggiungere anche una certa prudenza nel costruire una buona strategia di link building, a causa del fatto che occorre in primo luogo che venga salvaguardata l’utilità dell’argomento soprattutto per l’utente che legge l’articolo.

Cos’è il Guest Blogging

Se sei alla ricerca di siti che possano avere la necessaria autorità per ospitare un tuo articolo o post, di certo in rete otterrai molte informazioni. Siti come La Vita Oggi, piuttosto che altri magazine online, sono ben curati e seguiti, in poche parole sono ideali per questo scopo. L’unica cosa che devi curare è l’argomento che deve avere un’utilità molto elevata e soprattutto deve essere in linea con il tuo blog. Nella sezione invio articoli puoi prendere visione delle regole del gioco e capire come pubblicare un guest post autorevole.

Fai attenzione a pubblicare tuoi articoli su altri siti che non abbiano determinati requisiti, una scelta sbagliata potrebbe comportare un risultato negativo. Ciò succede quando si sceglie di pubblicare guest post in maniera non sufficientemente selezionata. Oltre all’attinenza dell’argomento, presta attenzione all’autorevolezza del sito in questione.

Il contenuto che andrai a pubblicare deve essere di elevata qualità, ciò serve sia al tuo sito che a quello che ti ospita. Il posizionamento del tuo sito nei risultati di ricerca, migliorerà in conseguenza di diverse attività di ottimizzazione SEO, la link building è una di queste, ed il guest blogging ha un’importanza cruciale.

Guest post di qualità

Mantenere e far progredire un proprio blog non è facile, oltre ad essere degli esperti in merito all’argomento trattato, occorre conoscere le regole sull’ottimizzazione SEO. Saper scrivere un articolo è solo il primo passo per arrivare ad ottenere un buon pubblico, con la prospettiva di fidelizzarlo. In Italia i siti sono milioni, emergere in breve tempo non è facile ma possibile. Tutto dipende da alcune caratteristiche di base:

  • l’argomento scelto deve essere ristretto o di nicchia – parlare di un tema (o topic) poco trattato in rete, significa avere molta meno concorrenza;
  • il livello di profondità dell’articolo si esprime non solo dal numero di parole dell’articolo, ma anche dalle fonti citate – questo particolare sta diventando una vera e propria ossessione per Google che pretende almeno la citazione di due fonti autorevoli;
  • si diventa autorevoli se l’argomento risulta interessante per gli utenti – il livello di interesse viene misurato dal bounce rate (o tasso di rimbalzo), Google attribuisce autorevolezza a quei siti dove l’utente rimane per un tempo sufficiente alla lettura dell’articolo;
  • collegato al punto precedente occorre tenere presente le intenzioni di ricerca – il titolo dell’articolo deve contenere in maniera esaustiva, sia il topic trattato (la keyword principale), che la particolare angolatura di approfondimento. Il topic intent è uno di quegli aspetti che Google cerca di migliorare sempre di più.

Il guest post ha quindi l’obiettivo di far conoscere il proprio sito avendo cura degli aspetti sopra citati. Puoi approfondire il tema di come creare un proprio blog in questo articolo, se invece il tuo scopo è anche quello di sapere come costruire il tuo blog utilizzando WordPress allora ti suggerisco questo contenuto.