In un’era in cui tutto ruota intorno all’immagine, e in cui i nostri dispositivi elettronici sono sempre più piene di contenuti multimediali, diventa sempre più importante poter conservare ricordi che si possano toccare con mano: questo è il potere della fotografia, e nonostante la tecnologia avanti rimane sempre bello poter sfogliare delle belle foto stampate, che spesso però non portiamo a sviluppare per pigrizia o mancanza di tempo. Ecco quindi l’utilità di investire in una buona stampante fotografica, un componente hardware sempre in maggiore crescita che sta letteralmente spopolando: grazie a questo apparecchio, spesso anche molto piccolo di dimensioni, è possibile stampare le foto ottenendo una qualità di stampa molto superiore a quella offerta da una stampante normale. Oggi le stampante fotografiche si sono evolute e sono tantissimi i modelli disponibili sul mercato: con un buon acquisto è possibile avere dei veri e proprio laboratori fotografici casalinghi, per chi ama la fotografia e per chi ama i ricordi da conservare.

Stampante fotografica: che cos’è e perché vale la pena comprarla

La stampante fotografica, quindi è un oggetto pensato appositamente per poter stampare le proprie foto in autonomia, spesso senza nemmeno la necessità di passare dal pc. Ma cosa la differenzia da una stampante normale, che è comunque in grado di stampare immagini? La differenza è che la stampa fotografica viene pensata precisamente per quello scopo, e quindi per trasmettere inchiostro su una carta lucida mantenendo l’alta la definizione dell’immagine, cosa che una stampante tradizionale non è in grado di fare quando va a stampare una foto. Inoltre, stampare su carta fotografica richiede un grande dispendio di cartucce per una stampante normale, elemento che invece si va a risparmiare con le stampanti portatili che, in molti casi, utilizzano tecnologie che non prevedono l’utilizzo di cartucce, un po’ come succede nelle Polaroid.

Consigli per scegliere la stampante giusta

Come ci si può orientare allora, in un mercato così pieno di proposte? Basta conoscere alcuni parametri giusti che possono guidarci nella scelta:

  • Tecnologia di stampa. Esistono diversi tipi di stampanti fotografiche: alcune utilizzano il classico sistema inkjet, ovvero il rilascio del getto d’inchiostro che va a comporre l’immagine, mentre altre usano il processo di sublimazione termica in cui il colore, per cui il colore viene impresso sul foglio attraverso un processo termico, e quindi senza bisogno di cartucce. Il secondo tipo di stampante permette di avere delle foto di qualità migliore, anche se bisogna usare una carta particolare (più costosa di quella fotografica standard) e non si possono stampare immagini superiori al formato 10×15. 
  • Risoluzione di stampa. Indica il livello di definizione delle immagini stampate sulla carta e si esprime in DPI, ovvero punti per pollice: più è alto questo fattore, migliore sarà la qualità della stampa. 
  • Connettività. Le stampanti fotografiche più moderne sono dotate di dispositivo Wi-Fi o Bluetooth, un’aggiunta molto comoda in quanto permette di collegarsi direttamente a pc e smartphone senza bisogno di usare cavi. 
  • Portabilità. Esistono stampanti fotografiche dalle dimensioni standard, ma ne esistono anche modelli non più grandi di una mano, alimentate a batteria e ideali per essere portate ovunque: vale la pena quindi valutare questo punto in base all’utilizzo di cui si necessita.
  • Porte. È bene controllare che la stampante fotografica sia dotata d’ingressi USB e slot per le schede memoria: in questo modo basta inserire una chiavetta o una memory card e poter stampare direttamente le proprie immagini.
  • Compatibilità. Non tutte le stampanti sono compatibili con tutti i sistemi operativi, alcune sono fatte solo per Windows, altre solo per prodotti Apple: meglio controllare prima dell’acquisto che il modello di vostro interesse sia adatto al vostro sistema. 

Andiamo adesso a presentare alcuni dei modelli più validi di stampanti fotografiche disponibili sul mercato, alcune in formato standard, altre in versione portatile.

HP ENVY 7830

Della nota marca HP, questo modello di stampante è una validissima scelta per stampare le proprie immagini direttamente a casa. Funziona con il classico sistema inkjet, e oltre a poter stampare le foto  dotata di scanner, fax e funzione di copia, oltre a disporre della connettività Wi-Fi. Proprio per la sua multifunzionalità, è dotata di due vani carta: uno che supporta i formati fotografici 10×15, 10×13 o 13×18, e uno per i classici fogli A4. La sua velocità di stampa è molto buona (fino a 15 ppm in bianco e nero e fino a 10 ppm a colori), è dotata di un comodo display touch screen e, come se non bastasse, permette anche di inserire schede SD e unità USB. Un’ottima scelta per un uso casalingo.

Canon SELPHY CP1300

Eccellente rapporto qualità-prezzo per una delle stampanti fotografiche più amate della gamma Canon. Permette una qualità di stampa eccellente grazie alla sua tecnologica a sublimazione, e inoltre è uno strumento molto compatto che occupa pochissimo spazio. Questa stampante supporta la connessione Wi-Fi e la connessione Bluetooth, e quindi è possibile mandare direttamente le immagini da stampare dal pc o dallo smartphone, ma è anche dotata di ingresso USB e lettore di scheda SD. Non solo le sue dimensioni contenute la rendono ideale per essere trasportata, ma la stampante può essere anche alimentata a batteria (che va acquistata separatamente): con una sola carica è possibile stampare circa 54 foto in formato cartolina, e questo la rende uno strumento eccezionale per tutti quei fotografi che si trovano a dover stampare immagini direttamente sul campo. 

Epson Expression Photo XP 960

Si tratta di una delle più performanti stampanti fotografiche presenti sul mercato, soprattutto per la sua multifunzionalità: oltre che le immagini su carta fotografica, infatti, questa Epson supporta anche carta normale formato A4, fogli e stampe in formato A3 (grazie a un apposito vassoio sul retro), permette di stampare su cd e dvd e, come se non bastasse, di effettuare fotocopie e scansioni. Il livello della resa immagine è strepitoso: grazie alla disposizione di sei inchiostri differenti, si va a creare una combinazione unica che stampa immagini dai colori brillanti e fortemente realistici. Questo rappresenta anche un risvolto negativo, ovvero un significativo consumo d’inchiostro, soprattutto se si vanno a stampare foto molto definite e di dimensioni ampie: un fattore che va considerato, perché l’acquisto dei ricambi andrà a incidere sul lungo periodo. Controllabile attraverso un display touchscreen, la stampante supporta la connettività wireless, e grazie alla sua app associata, iPrint, consente di stampare sia le immagini sulla gallery del telefono, sia foto prese direttamente dai profili social, eventualmente modificabili con la sua secona app associata, Creative Print

Canon Pixma iP8750

Salendo di prezzo incontriamo questa eccellente stampante fotografica di alta qualità, dal design elegante e in grado di stampare immagini in formati che vanno da 10 x 15 cm ad A3+, oltre a permettere anche la stampa di documenti. Il sistema a 6 colori permette una resa di colori eccellenti, anche nella stampa in bianco e nero, grazie all’inclusione di una cartuccia d’inchiostro grigio, mentre la testina di stampa è dotata di tecnologia FINE, con risoluzione fino a 9600 dpi: questo consente di ottenere una resa dei dettagli eccezionale, pari a quella delle immagini stampate in laboratori. Al contrario del modello analizzato in precedenza, questa Canon permette una forte riduzione dei costi di stampa, grazie a un sistema a inchiostri separati che permette di sostituire solo il colore effettivamente esaurito, riducendo in questo modo la spesa dei ricambi. Inoltre la stampante permette l’utilizzo inchiostri XL opzionali, che permettono di stampare più pagine con un risparmio fino al 30% a pagina rispetto agli equivalenti standard. Ovviamente la stampante è dotata di sistema wireless, e tramite l’app Canon PRINT può essere connessa a qualsiasi dispositivo smart. 

HP Sprocket

Entriamo nel mondo delle stampanti portatili con una delle più famose e comprate al mondo: è la HP Sprocket, una mini stampante che ha le stesse dimensioni di un cellulare, fattore che la rende immensamente comoda da portare praticamente ovunque, anche in viaggio, dato che sta comodamente in borsa, nello zaino o in valigia. Compatibile sia con il sistema Android, sia con il sistema iOS, permette di connettersi ai dispositivi (ma anche ai pc) e stampare direttamente le foto in pochi secondi e in qualità molto elevata, e inoltre con l’applicazione associata permette di personalizzare i proprio scatti. Di questo modello è stata lanciata anche una versione Plus, che permette il collegamento di tre dispositivi per volta, permettendo di stampare tantissime immagini contemporaneamente (anche se potrebbe ridurre la qualità degli elaborati). 

Polaroid ZIP

La stampante portatile ideata dal celebre marchio Polaroid è uno strumento molto carino e comodo per stampare i proprio ricordi fotografici . Molto comoda perché compatibile con tutti i sistemi operative, stampa immagini di dimensione 5 x 7.6 cm utilizzando la stampa Zink Zero Inchiostro (come tutte le stampanti portatili di questo genere), è alimentata a batteria e propone anche un’applicazione che permette di  abbellire le foto con tocchi personalizzati e creativi.